28/11/2022
BOTTICELLI E FIRENZE - LA NASCITA DELLA BELLEZZA

95 minuti

Genere: Documentario
Regia: Marco Pianigiani
Lingua: Italiano

Trama: solo ai cinema eurcine - giulio cesare - Un viaggio attraverso i capolavori del Maestro racchiusi in quel Museo a cielo aperto che è Firenze: un itinerario inedito per scoprire l’inventore di un nuovo modello di bellezza capace di superare la barriera dei secoli e ispirare i contemporanei Da Terry Gilliam a Andy Warhol, da David Lachapelle a Jeff Koons e Lady Gaga: pittori, stilisti, fotografi contemporanei sono rimasti abbagliati dal fascino eterno di Botticelli e delle sue opere, continuamente rilette e re-inventate fino a entrare a pieno titolo nel nostro immaginario collettivo, lo stesso che porta ogni anno migliaia di visitatori di fronte ai suoi capolavori. Eppure, per più di trecento anni dopo la sua morte, il pittore fiorentino fu quasi completamente dimenticato, sino alla riscoperta che di lui fecero nel xix Secolo Ruskin e i Pre-raffaelliti. Del resto, Alessandro di Mariano di Vanni Filipepi, detto Botticelli (firenze 1445 c. -1510), è forse colui che più di ogni altro ha saputo carpire lo spirito del suo tempo. Sono proprio la sua storia, la sua arte e la sua riscoperta contemporanea ad essere le protagoniste di Botticelli e Firenze. La Nascita della Bellezza, il docufilm, con la voce narrante di Jasmine Trinca, prodotto da Sky, Ballandi e Nexo Digital con il patrocinio del Comune di Firenze, ideato e scritto da Francesca Priori e diretto da Marco Pianigiani, in arrivo al cinema solo il 24, 25, 26 gennaio. In Botticelli e Firenze. La Nascita della Bellezza rievocazioni oniriche, immagini suggestive della città e riprese di opere straordinarie si alternano alle voci dei massimi esperti, studiosi, storici dell’arte internazionali che narrano splendore e contraddizioni della Firenze di Lorenzo de’ Medici, alla scoperta di uno degli artisti simbolo del Rinascimento italiano. Con Lorenzo il Magnifico l’equivalenza Arte & Potere si manifesta in ogni ambito economico, politico e sociale e si concretizza in dipinti, affreschi, palazzi, chiese e cappelle. Gli straordinari artisti che operano con le loro botteghe nel cuore della città trasformano Firenze in un museo a cielo aperto: sono gli anni della primavera fiorentina, della scoperta dell’america, dei contrasti con il Papa, delle lotte tra le grandi famiglie di banchieri e commercianti. a fine Quattrocento, Firenze è paragonabile alla New York degli anni Ottanta, fatta di espansione economica e culturale, con commerci e scambi da ogni dove. Il docufilm permetterà di ripercorrere quel periodo mitico attraverso lo sguardo di Botticelli, che rappresenta quegli anni nelle sue opere, esprimendo il carattere dei suoi concittadini nella passione per il lavoro, nell’estrema competitività e intraprendenza, nel saper tessere le giuste relazioni sociali e nel saper soddisfare sempre i desideri dei committenti pubblici e privati. Dalle meravigliose Madonne alle pitture dei responsabili della Congiura dei Pazzi giustiziati e impiccati fuori dalla Porta della Dogana al Palazzo Vecchio, dall’inferno Dantesco alle Pietà, dagli antichi dei della mitologia ellenica sino al Dio apocalittico del Savonarola, l’arte di Botticelli sarà indagata attraverso gli interventi di esperti: Alessandro Cecchi, Direttore del museo Casa Buonarroti di Firenze; Ana Debenedetti, curatrice della sezione disegni e dipinti del Victoria & Albert Museum di Londra; Franco Cardini, professore di Storia Medievale all’università di Firenze; Jonathan Nelson, professore di storia dell’arte presso la Syracuse University di Firenze; Marco Ciatti, Direttore dell’opificio delle pietre dure di Firenze; Kate Bryan, storica dell’arte; Chiara Cappelletto, professore associato di estetica al Dipartimento di Filosofia dell’università degli Studi di Milano; Edward Buchanan, Direttore creativo di Sansovino 6. Ma nella memoria comune, lo spirito di Botticelli è prima di tutto racchiuso in due suoi capolavori: la Primavera (1478-82) e la Nascita di Venere (1483-85). Grazia e armonia germogliano nella Primavera, tanto quanto le centinaia di fiori diversi magistralmente rappresentati dal maestro: nontiscordardimé, iris, fiordaliso, ranuncolo, papavero, margherita, viola, gelsomino. Etereo e perfetto, il giardino della Primavera è la sintesi della filosofia neoplatonica in voga alla “corte” del Magnifico. Col Rinascimento è infatti giunto il momento del ritorno degli antichi dei: Botticelli regala nuova vita ai miti creando così le sue opere più famose ed enigmatiche oggi conosciute come “mitologie botticelliane”. Con Pallade e il Centauro (1482 circa) e Venere e Marte (1483 circa) il pittore porta le dee e gli dei dell’antica Grecia nel cuore di Firenze del Quattrocento, nella costante e febbrile ricerca di un modello di bellezza che va oltre la rappresentazione della realtà, oltre l’accademia. La Nascita di Venere (1483-85) è emblema e realizzazione concreta della sua aspirazione. Figure longilinee, curve morbide e armoniose: i volti delle veneri di Botticelli si specchiano in quelli delle sue madonne e viceversa. Simili eppure uniche, sono destinate a imprimersi nella memoria collettiva come prototipo della bellezza ideale, sfidando i secoli e le mode. Nel 1492, la morte di Lorenzo Il Magnifico sancisce la fine di un’epoca d’oro. Le prediche apocalittiche di Girolamo Savonarola infiammano le folle fiorentine. Ardono i falò delle vanità che sacrificano i simboli del tempo, opere d’arte comprese. è questione di poco, prima che i gusti dei fiorentini si adeguino ai precetti del frate domenicano. Le committenze cambiano e Botticelli stesso si adatta realizzando altri capolavori come la Natività Mistica (1501) e il Compianto sul Cristo Morto (1495-1500), lasciando che sinuosità e morbidezza delle forme cedano il posto a linee spezzate e contrasti cromatici violenti. Dopo un oblio di oltre tre secoli, nel xix secolo la sua riscoperta avverrà ad opera dei Pre-raffaelliti: il poeta e pittore Dante Gabriel Rossetti acquisterà per poche sterline il Ritratto di Smeralda Bandinelli (1472) traendovi ispirazione per alcune delle sue opere più affascinanti. è solo l’inizio di un’autentica Botticelli-mania, che dal xix secolo si protrae fino a oggi toccando la fotografia, la moda, il mondo dello spettacolo. Le opere del Maestro hanno superato le barriere dello spazio e del tempo per arrivare fino a noi e folle entusiaste continuano a riempire le sale degli Uffizi per incontrare lui, Sandro Botticelli, l’inventore della Bellezza

Con: Jasmine Trinca

28/11/2022
FRANCO BATTIATO - LA VOCE DEL PADRONE

80 minuti

Genere: Documentario
Regia: Marco Spagnoli
Lingua: Italiano

Trama: Un viaggio nella musica e nella vita di Franco Battiato, con esibizioni, immagini di repertorio e racconti di testimoni che narrano la sua storia e la sua personalità. è il caro amico del cantautore e grande produttore discografico Stefano Senardi ad accompagnare lo spettatore in questo viaggio che parte da Milano arrivando fino a Milo, nella casa di Battiato.

Con: Franco Battiato, Morgan, Alice, Mara Maionchi, Willem Dafoe, Caterina Caselli, Nanni Moretti, Oliviero Toscani, Carmen Consoli, Paolo Buonvino

28/11/2022
LA GRANDE ABBUFFATA

128 minuti

Genere: Commedia - Dramma
Regia: Marco Ferreri
Lingua: Italiano

Trama: Il film scandalo di Ferreri. Quattro amici si riuniscono in una villa fuori Parigi per trascorrere una notta a base di cibo e sesso. Fino alla nausea, fisica ed esistenziale. Il gusto dell’eccesso esalta i temi cari al regista: l’isolamento, la spinta all’autodistruzione, generata dal consumismo, la degradazione, la morte dell’individuo, dietro la quale si cela il declino di una società. Il tutto condito con humour nero e una vena sarcastica che mette a nudo la disperazione dell’essere umano. Un film strabordante che cancella i limiti di tutto ciò che è ragionevole

Con: Marcello Mastroianni, Ugo Tognazzi, Michel Piccoli, Philippe Noiret, Andréa Ferréol, Solange Blondeau, Florence Giorgetti, Michèle Alexandre, Monique Chaumette, Henri Piccoli, Giuseppe Maffioli, Maurice Dorléac, Simon Tchao, Louis Navarre, Bernard Ménez, Cordelia Piccoli, Jérôme Richard, Patricia Milochevitch, James Campbell, Eva Simonet, Gérard Boucaron, Annette Carducci, Margaret Honeywell, Mario Vulpiani, Rita Scherrer

28/11/2022
MARCIA NUZIALE

83 minuti

Genere: Commedia
Regia: Marco Ferreri
Lingua: Italiano

Trama: Quattro episodi, o meglio quattro apologhi sulla degradazione di quell’istituzione chiamata matrimonio: due coppie che organizzano un “matrimonio” per i loro cani; un marito che affronta la mancanza di desiderio sessuale di sua moglie una sera a letto; una coppia in America che prende parte ad una sessione di terapia di gruppo al fine di salvare la propria vita sessuale; in un futuro non tanto lontano gli esseri umani sposano bambole di plastica e hanno figli di plastica. Di rado un film italiano ha messo a nudo la vacuità del matrimonio, resa ancora più desolante con il confronto brutale della sua antitesi: il sesso. L’ultimo episodio, il più sperimentale fantascientifico, è l’iniziatore di alcuni film apocalittici e distopici di Ferreri come Il seme dell’uomo e La cagna

Con: Ugo Tognazzi, Shirley Anne Field, Alexandra Stewart, Gaia Germani, Catherine Sinet, Anna María Aveta, Tecla Scarano

28/11/2022
SHANGHAI EXPRESS

80 minuti

Genere: Avventura - Dramma - Romance - Thriller
Regia: Josef Von Sternberg
Lingua: Originale con sottotitoli in italiano

Trama: a bordo di un treno mentre impazza la guerra in Cina. è qui che l’affascinante Shanghai Lily incontra il capitano Harvey, l’unico uomo del suo passato di cui sia stata realmente innamorata e che ancora ama. Tra gli altri passeggeri, una misteriosa cinese e un mercante che si rivela essere un traditore. In uno straordinario gioco di luci, ombre, fumo e toilettes sontuose, Marlene è all’apice della sua carica erotica. Molti studiosi considerano Shanghai Express il capolavoro della coppia Sternberg/dietrich

Con: Marlene Dietrich, Clive Brook, Anna May Wong, Warner Oland, Eugene Pallette, Lawrence Grant, Louise Closser Hale, Gustav Von Seyffertitz, émile Chautard, George Blagoi, Leonard Carey, George Chung, Wong Chung, Jack Deery, Herbert Evans, Willie Fung, Tom Gubbins, Forrester Harvey, Claude King, James B. Leong, Miki Morita, Minoru Nishida, Mrs. Sojin, Victor Wong

29/11/2022
LA CASA DEL SORRISO

110 minuti

Genere: Dramma - Romance
Regia: Marco Ferreri
Lingua: Italiano

Trama: Adelina (ingrid Thulin), dopo anni della solita vita, si è rifugiata in una casa di riposo per anziani, “la Casa del Sorriso”. Questo nome le si addice in modo particolare perché lei, tanti anni prima, quando era giovane e bella aveva vinto il concorso di Miss Sorriso, che ancora oggi illumina il suo viso. Nella Casa del Sorriso nascono amori, passioni, amicizie e rancori, ancora vivi, anche se più tiepidi, data l’età degli ospiti. Anche Adelina ha incontrato l’amore. Il fidanzato, Andrea (dado Ruspoli), è un vecchio maestro di musica, con un guardaroba ancora in ottime condizioni, tanti ricordi e una moglie ricoverata al reparto “terminali”. i pretendenti delusi di Adelina, invidiosi di questo amore anche sessuale (i due non perdono occasione di fare l’amore nella roulotte, dipinta con i colori fantasiosi di un’anguria, di alcuni africani accampati al di fuori della struttura), mettono in atto una perfida azione: rubano alla donna la sua magnifica dentiera. Ma la moglie del maestro di musica, morendo, regalerà la propria dentiera ad Adelina e darà ai due giovani vecchi la sua benedizione. Favola naïf sulla vecchiaia, ossia un'età libera dai condizionamenti, dalle gerarchie, dalle convenzioni, come ad esempio il tabù sulla sessualità tra gli anziani, La Casa del Sorriso ha vinto giustamente l’orso d’oro al Festival di Berlino

Con: Ingrid Thulin, Dado Ruspoli, Enzo Cannavale, María Mercader, Lucia Vasini, Francesca Antonelli, Elisabeth Kaza, Nuccia Fumo, Nunzia Fumo, Caterina Casini, Lucio Caizzi, Mohamed Camara

29/11/2022
LA DONNA SCIMMIA

92 minuti

Genere: Commedia - Dramma
Regia: Marco Ferreri
Lingua: Italiano

Trama: Un uomo (tognazzi) e una donna (girardot). Lei ha il corpo coperto di peli, lui la esibisce come freak nei baracconi e nelle piazze. Poi lei resta incinta. Parabola crudele, e a tratti perversamente tenera, sullo sfruttamento come fondamento delle relazioni umane. Il finale ebbe diverse varianti a seconda dell’edizione. Maria muore di parto poco dopo il bambino: i due cadaveri vengono imbalsamati ed esposti in un museo, ma Antonio, reclamati i corpi, decide di esporli in un baraccone da fiera: questo nell’explicit previsto (girato e montato) da Ferreri. Secondo il proposito del produttore Ponti, il film doveva invece fermarsi sulla morte (sacrificale) di madre e bambino. Un diverso epilogo conobbe la versione francese: la donna-scimmia perde i peli durante la gravidanza e dà alla luce un bambino normalmente glabro, condannando il marito a un lavoro onesto. Il restauro della Cineteca di Bologna e tf1 Studio in collaborazione con Surf Film presso il laboratorio L’immagine Ritrovata (bologna, Parigi) ha recuperato e presenta i tre diversi finali

Con: Ugo Tognazzi, Annie Girardot, Achille Majeroni, Filippo Pompa Marcelli, Ermelinda De Felice, Elvira Paolini, Ugo Rossi, Eva Belami

29/11/2022
MAROCCO

92 minuti

Genere: Dramma - Romance
Regia: Josef Von Sternberg
Lingua: Italiano

Trama: Una cantante di cabaret in una città del Marocco deve scegliere tra un corteggiatore ricco e un soldato arruolato nella legione straniera. Tre canzoni, uno smoking da uomo e un finale memorabile nel deserto per il debutto hollywoodiano dell’attrice. Fu questo il primo grande successo per Gary Cooper che odiò ogni minuto della lavorazione del film. L’attore non riusciva a capire cosa succedesse sul set e minacciò il regista che si ostinava a parlare in tedesco e a concentrare tutta l’attenzione su Marlene

Con: Gary Cooper, Marlene Dietrich, Adolphe Menjou, Ullrich Haupt, Eve Southern, Francis Mc Donald, Paul Porcasi, émile Chautard, Juliette Compton, Albert Conti, Thomas A. Curran, Theresa Harris, Lillian Savin, Harry Schultz, Philip Sleeman, Michael Visaroff

30/11/2022
CHIEDO ASILO

110 minuti

Genere: Commedia - Dramma
Regia: Marco Ferreri
Lingua: Italiano

Trama: Difficilmente gli uomini prestano la loro opera negli asili d'infanzia essendo credenza comune che solo le donne possiedono l'attitudine di accudire i bambini. Roberto (benigni) è uno dei pochi. Sa avvicinarsi ai piccoli e loro sono contenti di stare intorno a lui, divide con loro ogni attimo della giornata, li porta a fare “spedizioni” in città creando uno sconvolgimento “socio-politico” nel mondo dei grandi. Tuttavia Roberto fatica a scindere la vita privata dall’insegnamento e le conseguenze saranno imprevedibili. Toccante favola surreale con una straordinaria interpretazione in presa diretta di Benigni, autore anche della sceneggiatura insieme a Gérard Brach, Chiedo asilo ha vinto l’orso d’argento al Festival di Berlino. Fondamentale per la riuscita del film è stata la collaborazione dei bambini della scuola Bentini di Bologna

Con: Roberto Benigni, Francesca De Sapio, Dominique Laffin, Carlo Monni, Luca Levi, Girolamo Marzano, Chiara Moretti, Roberto Amaro

30/11/2022
TESTIMONE D'ACCUSA

116 minuti

Genere: Crime - Dramma - Mistero
Regia: Billy Wilder
Lingua: Italiano

Trama: Un bellissimo uomo è accusato dell’omicidio di una vecchia signora benestante. Riesce a ingaggiare uno dei più brillanti avvocati di Londra. La moglie dell’accusato sembra essere contro il marito. Entusiasmante adattamento di una commedia teatrale di Agatha Christie, Testimone d’accusa rappresenta una delle punte massime nelle carriere di Billy Wilder e dei suoi tre attori. All’epoca dell’uscita, molti scommisero che finalmente Marlene avrebbe vinto un Oscar. Ma, ancora una volta, l’attrice non venne nemmeno nominata.

Con: Charles Laughton, Tyrone Power, Marlene Dietrich, Elsa Lanchester, John Williams, Ian Wolfe, Torin Thatcher, Norma Varden, Henry Daniell, Una O'connor, Francis Compton, Philip Tonge, Ruta Lee, Bess Flowers, Leoda Richards, Patrick Aherne, Eddie Baker, Brandon Beach

04/12/2022
DESIDERIO

95 minuti

Genere: Commedia - Crime - Dramma - Romance
Regia: Frank Borzage
Lingua: Italiano

Trama: Dopo un brillante furto di gioielli commesso a Parigi, una ladra di gran classe incontra un americano che, inconsapevole, la aiuta a attraversare la frontiera spagnola. Ma l’amore è in agguato. Nel 1935 nel quadro di un riassetto produttivo, la Paramount nominò Ernst Lubitsch capo della produzione. Il regista tedesco decise per due anni quali film sarebbero stati messi in lavorazione e si prefisse di dare nuova linfa alle carriere di Carole Lombard e di Marlene, in declino dopo una serie di fiaschi. Curò personalmente la produzione di Desiderio al punto che il film sembra diretto da lui

Con: Marlene Dietrich, Gary Cooper, John Halliday, William Frawley, Ernest Cossart, Akim Tamiroff, Alan Mowbray, Zeffie Tilbury, George Mac Quarrie, Robert Emmett O'connor, George Davis, Enrique Acosta, Stanley Andrews, Harry Antrim, Rafael Blanco, Stephen Chase, Blanche Craig, Anna De Linsky, Harry Depp, Oliver Eckhardt, Constant Franke, Gaston Glass, Armand Kaliz, Isabel La Mal, Marc Lawrence, Rollo Lloyd, Tony Merlo, Bob O'connor, Alfonso Pedroza, Albert Pollet

05/12/2022
BREAK UP - L'UOMO DEI CINQUE PALLONI

85 minuti

Genere: Commedia
Regia: Marco Ferreri
Lingua: Italiano

Trama: a Milano, il proprietario di una fabbrica di caramelle (marcello Mastroianni) viene convinto da un pubblicitario a basare una campagna promozionale su dei palloncini gonfiabili. Quando, alla vigilia di Natale, il giovane industriale torna a casa, dove l’attende la fidanzata, è ossessionato da una domanda: fino a che punto si può soffiare in un palloncino di gomma senza romperlo? In Francia il film è uscito nel 1969 e solo nel 1979 è stato distribuito in Italia in alcuni cineclub. Dopo essere stato rifiutato dal produttore Carlo Ponti che lo riteneva poco commerciale, fu ridotto a 25 minuti ed inserito come episodio nel film antologico Oggi, domani, dopodomani. Il recente restauro della Cineteca di Bologna e del Museo Nazionale del Cinema di Torino in collaborazione con Warner Bros. ci consente di rivederlo nella versione integrale e cioè quella ritoccata da Ferreri (girò ulteriori scene, una a colori) della durata di 85’. In Francia il film è stato distribuito con il titolo Break-up.

Con: Marcello Mastroianni, Catherine Spaak, Ugo Tognazzi, William Berger

05/12/2022
DILLINGER è MORTO

95 minuti

Genere: Dramma
Regia: Marco Ferreri
Lingua: Italiano

Trama: Glauco (michel Piccoli) è un disegnatore industriale di maschere antigas. Una sera d’estate simile a tante altre, l’uomo rientra a casa dal lavoro e trova in sala da pranzo una cena ormai fredda e poco invitante; la moglie (anita Pallenberg) è a letto per via di un'indisposizione. Glauco si aggira per le stanza vuote della casa, senza uno scopo, proietta vecchi filmini amatoriali, si prepara una ricca cena, trova una pistola avvolta dalle pagine dei giornali (uno di questi è datato 23 luglio 1934 e reca la notizia dell'uccisione, il giorno precedente, del famoso gangster americano Dillinger) e la dipinge di rosso a pallini bianchi, fa giochi erotici con la cameriera (annie Girardot), mima il suicidio, per poi sparare alla moglie dormiente e imbarcarsi come cuoco su uno yacht. Sintesi perfetta del cinema di Ferreri (l’assurdo quotidiano, il sesso, il cibo, la fuga impossibile), Dillinger è morto oltre a mettere in immagini in movimento il design della disperazione, dove le parole lasciano il posto agli oggetti, raggiunge un equilibrio mirabile tra le atmosfere surreali bunueliane (l’angelo sterminatore) e l’alienazione delle opere di Antonioni (blow-up). «dillinger non è certo un film positivo, è un film negativo, perché è un film abbastanza tragico. Ecco al massimo possiamo arrivare a fare gli sciacalli di un mondo che va distruggendosi, e basta» (marco Ferreri)

Con: Michel Piccoli, Anita Pallenberg, Gino Lavagetto, Mario Jannilli, Annie Girardot, Carole André, Adriano Aprà, Carla Petrillo, Gerard Malanga

05/12/2022
PARTITA D'AZZARDO

94 minuti

Genere: Azione - Commedia - Western
Regia: George Marshall
Lingua: Italiano

Trama: Destry, uno sceriffo dai modi calmi e semplici, viene reclutato per stabilire ordine e legalità a Bottleneck, una città di frontiera senza regole. Dapprima è riluttante, ma poi non riesce a tirarsi indietro quando a lanciare la sfida è Frency, una cantante di saloon corrotta e irresistibile. è questo il film della rinascita di Marlene, dopo essere stata etichettata veleno al botteghino. Un processo di “normalizzazione” eclatante per l’attrice, che qui lanciò una delle canzoni più celebri del suo repertorio The Boys in the Backroom

Con: James Stewart, Marlene Dietrich, Mischa Auer, Charles Winninger, Brian Donlevy, Allen Jenkins, Warren Hymer, Irene Hervey, Una Merkel, Billy Gilbert, Samuel S. Hinds, Jack Carson, Tom Fadden, Virginia Brissac, Edmund Mac Donald, Lillian Yarbo, Joe King, Dickie Jones, Ann E. Todd, Richard Alexander, Silver Tip Baker, Chief John Big Tree

06/12/2022
CLOSE

104 minuti

Genere: Dramma
Regia: Lukas Dhont
Lingua: Italiano

Trama: Due ragazzi di 13 anni sono sempre stati incredibilmente vicini, ma si allontanano dopo che la loro relazione è stata messa in discussione dai compagni di scuola. Quando una tragedia li colpisce, uno è costretto a confrontarsi sul motivo per cui ha preso le distanze dal suo più caro amico.

Con: Eden Dambrine, Gustav De Waele, émilie Dequenne, Léa Drucker, Kevin Janssens, Igor Van Dessel, Marc Weiss, Léon Bataille, Elodie Barthels

Il regista Lukas Dhont presenterà il film al pubblico in sala
06/12/2022
EL COCHECITO - LA CARROZZELLA

86 minuti

Genere: Commedia
Regia: Marco Ferreri
Lingua: Italiano

Trama: Invidioso dell'amico invalido, l’anziano Don Anselmo vuole a tutti i costi una carrozzella a motore, ma i suoi familiari non acconsentono a comprargliela. La otterrà malgrado tutto, arrivando a fare una strage pur di conservarla. . . Premio Fipresci a Venezia, il terzo film di Ferreri è una denuncia radicale dell’ipocrisia borghese sotto il regime franchista, grazie a uno stile insieme corrosivo e esilarante, che fa spesso il verso al buonismo neorealista e si riallaccia idealmente al miglior Buñuel. Il film è in versione italiana con il finale non censurato rispetto a quella spagnola

Con: José Isbert, Pedro Porcel, José Luis López Vázquez, María Luisa Ponte, Antonio Gavilán, José 'Lepe' álvarez, Chus Lampreave, ángel álvarez, Carmen Santonja, Antonio Riquelme, María Isbert, Eusebio Moreno, Tiburcio Cámara, José Luis Heredia, Antonio Jiménez Escribano, Jesusa De Castro, Andrea Moro, Manuel De Agustina

06/12/2022
SCANDALO INTERNAZIONALE

116 minuti

Genere: Commedia - Dramma - Romance
Regia: Billy Wilder
Lingua: Italiano

Trama: Un comitato di politici di Washington fa un sopralluogo nella Berlino dell’immediato dopoguerra. Tra questi una deputata del congresso particolarmente moralista che investiga sulla relazione tra un capitano americano e una cantante di cabaret dal passato nazista. Billy Wilder intesse un ambiguo gioco di contrapposizioni tra passato e futuro, vincitori e vinti e bene e male dove il male, impersonato da Marlene, ha la sua dose di fascino. L’attrice canta tre grandi canzoni del musicista Friedrich Hollaender, The Ruins of Berlin, Black Market e Illusions

Con: Jean Arthur, Marlene Dietrich, John Lund, Millard Mitchell, Peter Von Zerneck, Stanley Prager, Charles Meredith, William Murphy, Raymond Bond, Boyd Davis, Robert Malcolm, Bert Moorhouse, Bert Stevens

07/12/2022
ANGELO

91 minuti

Genere: Commedia - Dramma - Romance
Regia: Ernst Lubitsch
Lingua: Italiano

Trama: Una signora dell’alta società inglese sposata con un diplomatico si concede una breve vacanza a Parigi dove ha un’avventura sentimentale con un americano. «tra i film di Lubitsch questo è il più impalpabile, una specie di sogno a occhi aperti e nello stesso tempo un teorema struggente sull’amore, sul desiderio, la saggezza, la rinuncia. Tutto è particolarmente sfumato, ambivalente, indiretto. Lubitsch entra nella sfera più intima delle persone in punta di pedi, con la delicatezza che è solo sua». (vieri Razzini)

Con: Marlene Dietrich, Herbert Marshall, Melvyn Douglas, Edward Everett Horton, Ernest Cossart, Laura Hope Crews, Herbert Mundin, Dennie Moore, Gino Corrado

07/12/2022
CHIARA

106 minuti

Genere: Dramma
Regia: Susanna Nicchiarelli
Lingua: Italiano

Trama: Assisi, 1211. Chiara ha diciotto anni, e una notte scappa dalla casa paterna per raggiungere il suo amico Francesco. Da quel momento la sua vita cambia per sempre. Non si piegherà alla violenza dei famigliari, e si opporrà persino al Papa: lotterà con tutto il suo carisma per sé e per le donne che si uniranno a lei, per vedere realizzato il suo sogno di libertà. La storia di una santa. La storia di una ragazza e della sua rivoluzione

Con: Andrea Carpenzano, Margherita Mazzucco, Mattia Napoli, Francesco Bovara, Carlotta Natoli, Paola Tiziana Cruciani, Flaminia Mancin, Valentino Campitelli, Paolo Briguglia, Giulia Testi, Luigi Vestuto, Luigi Lo Cascio

07/12/2022
RUMORE BIANCO

13 minuti

Genere: Commedia - Dramma - Horror
Regia: Noah Baumbach
Lingua: Italiano

Trama: Jack Gladney, professore di studi hitleriani presso un campus noto come The-college-on-the-hill dove i detriti della cultura popolare americana sono divenuti la nuova bibbia e il supermarket la sua biblioteca. La sua vita di professore di Hitler, marito di Babette e padre di quattro figli viene sconvolta da una nube letale, l'evento tossico aereo, espressione concreta della miriade di altri eventi tossici onnipresenti tra le mura domestiche: trasmissioni radio, sirene, microonde, la voce incessante della tv. La paura della morte che accomuna Jack e la quarta moglie Babette diviene così una forza prorompente, un raggio di luce nera in grado di perforare il muro di "rumore bianco" che avvolge la loro esistenza.

Con: Adam Driver, Greta Gerwig, Raffey Cassidy, Sam Nivola, May Nivola, Don Cheadle, Jodie Turner Smith, André 3000, Lars Eidinger, Barbara Sukowa, Mike Gassaway, Matthew Shear, Francis Jue, Danny Wolohan, J. David Hinze, Logan Fry, Thomas W. Wolf, Bob Gray, Erik Moth, Bill Camp, Gideon Glick

07/12/2022
STORIA DI PIERA

105 minuti

Genere: Dramma
Regia: Marco Ferreri
Lingua: Italiano

Trama: Nasce Piera, in una famiglia piuttosto sconquassata, almeno secondo la morale corrente: la madre è una specie di ninfomane, una candida amorale, un po' ingenua e un po' folle. Il padre è un attivista politico, disorientato dalla vita della moglie che ad ogni occasione lo tradisce, che vive sempre in bilico tra una gelosia inespressa ed una totale passività. Piera accompagna la madre nelle sue scorribande sessuali, perdendo di vista il padre. Quando, cresciuta, è ormai un’attrice famosa, dovrà fare i conti con entrambi. Ferreri mette in scena con Dacia Maraini e Piera Degli Esposti, autrici del libro omonimo in cui appunto si racconta la vicenda umana e professionale di quest’ultima, una famiglia aperta e non tradizionale dove ogni relazione è messa in discussione (la madre e la figlia che si scambiano gli amanti, Piera che intrattiene con il padre una ambigua relazione affettiva), inserendola in un contesto mitico e fuori dalla Storia, tra citazioni di De Chirico e architetture razionaliste. Intense e bravissime Isabella Huppert (doppiata da Laura Morante) e Hanna Schygulla che vinse il premio per la migliore interpretazione femminile al Festival di Cannes

Con: Isabelle Huppert, Hanna Schygulla, Marcello Mastroianni, Angelo Infanti, Tanya Lopert, Bettina Grühn, Renato Cecchetto, Maurizio Donadoni, Aïché Nana, Girolamo Marzano, Lidia Montanari, Laura Trotter, Marina Zanchi, Lina Bernardi, Elisabetta Ambrosini

08/12/2022
SAINT OMER

122 minuti

Genere: Dramma
Regia: Alice Diop
Lingua: Italiano

Trama: Alice Diop scrive una rivisitazione contemporanea del mito di Medea ispirandosi ad un fatto di cronaca che ha sconvolto l’opinione pubblica francese. Un'opera vibrante e tagliente, criptica e avvincente, in perfetta sintonia con la sua tormentata protagonista. Tribunale di Saint-omer. La giovane scrittrice Rama assiste al processo a Laurence Coly, una donna accusata di aver ucciso la figlia di quindici mesi, abbandonata all’arrivo dell’alta marea su una spiaggia nel nord della Francia. Mentre il processo va avanti, le parole dell’accusata e le deposizioni dei testimoni sconvolgeranno le certezze di Rama, e metteranno in discussione anche la nostra capacità di giudizio. Tra cronaca, Storia, cultura e Mito, Saint Omer di Alice Diop prende le mosse da un fatto avvenuto qualche anno fa in Francia per condurre un discorso su maternità, tabù, archetipi e modernità. Con tanto di citazione da Medea di Pasolini. Un film potente e lucido come pochi che sta dinnanzi allo spettatore con una forza crescente, che letteralmente esplode nel finale. Vincitore del premio della Gran Giuria e del Leone del futuro al 79 Festival di Venezia.

Con: Kayije Kagame, Guslagie Malanga, Atillahan Karagedik, Aurélia Petit, Ege Guner, Mustili, Fatih şahin, Salih Sigirci, Valérie Dréville, Xavier Maly, Robert Cantarella, Salimata Kamate, Thomas De Pourquery

11/12/2022
UNA STORIA MODERNA

88 minuti

Genere: Commedia - Dramma
Regia: Marco Ferreri
Lingua: Italiano

Trama: Alfonso (ugo Tognazzi) è un impiegato quarantenne che si sposa con Regina (marina Vlady), una ragazza seria e discreta. Non sospetta che dopo le nozze questa si trasformerà in una mantide che lo consumerà, giorno dopo giorno, fino alla nascita di un figlio. Primo film italiano di Ferreri che attacca la concezione cattolica del matrimonio con umorismo nerissimo e un agghiacciante senso di morte dell’anima, del corpo e dei sensi. L’italia di allora non glielo perdonerà e il film verrà bloccato in censura, per poi uscire con un titolo diverso (quello originale era L’ape regina) e alcune modifiche nei dialoghi. Racconta Ferreri: «la storia l’ho scritta con Parise, ma poi lui l’ho perso di vista, e il film è stato bloccato dalla censura per otto mesi per via di una inquadratura in cui c’era una camicia da notte lunga fino ai piedi, con un buco attorno al quale era ricamata questa massima: “non lo fo per piacer mio ma per far piacere a Dio”. La famiglia è un caposaldo della società in Italia, e allora, parlo del ’62-’63, del divorzio non si parlava neanche alla lontana, c’era solo la Sacra Rota. Per la Marina Vlady dell’ape regina la famiglia è solo il mezzo per assolvere alla sua concezione della donna, alla maternità, che è la cosa per la quale è stata allevata dentro una funzione chiarissima del potere familiare. L’uomo però non è una vittima, è corresponsabile di tutto il rapporto fin dall’inizio»

Con: Ugo Tognazzi, Marina Vlady, Walter Giller, Linda Sini, Riccardo Fellini, Gian Luigi Polidoro, Nino Vingelli, Achille Majeroni, Elvira Paolini, Jacqueline Perrier, Polidor

14/12/2022
AVATAR - LA VIA DELL'ACQUA (AVATAR - THE WAY OF WATER)

100 minuti

Genere: Avventura - Azione - Fantascienza
Regia: James Cameron
Lingua: Italiano

Trama: Secondo capitolo della saga di fantascienza di James Cameron. Avatar 2: La Via dell'acqua, il film diretto da James Cameron, è il sequel in live action del film campione d'incassi Avatar del 2009. La storia è ambientata diversi anni dopo gli eventi visti nel primo Avatar. Ritroveremo i due protagonisti Jake Sully (sam Worthington) e Neytiri (zoe Saldana) ancora insieme e con figli al seguito, pronti ad eplorare lo sconfinato mondo di Pandora e ad affrontare nuovi conflitti con l'umanità. La coppia si troverà inoltre a fare i conti con i problemi coniugali legati all'educazione dei propri figli. Del cast fanno parte i nuovi arrivati Kate Winslet, Edie Falco, Michelle Yeoh e Vin Diesel che insieme a Sam Worthington e Zoe Saldana, raggiungono i protagonisti già visti nel primo film Stephen Lang, Sigourney Weaver, Joel David Moore, Matt Gerald e Giovanni Ribisi

Con: Sam Worthington, Zoe Saldaña, Sigourney Weaver, Kate Winslet, Stephen Lang, Cliff Curtis, Jemaine Clement, Joel David Moore, Cch Pounder, Edie Falco, Brendan Cowell, Matt Gerald, Jack Champion, Jamie Flatters, Britain Dalton, Trinity Bliss, Bailey Bass, Filip Geljo, Duane Evans Jr., Chloe Coleman, Ava Diakhaby, Keston John, Scarlett Fernandez, Jake Mc Lean, Jeremy Irwin, Johnny Alexander, Cj Jones

14/12/2022
AVATAR - LA VIA DELL'ACQUA - VOS

100 minuti

Regia: James Cameron
Lingua: Originale con sottotitoli in italiano

Trama: Secondo capitolo della saga di fantascienza di James Cameron. Avatar 2: La Via dell'acqua, il film diretto da James Cameron, è il sequel in live action del film campione d'incassi Avatar del 2009. La storia è ambientata diversi anni dopo gli eventi visti nel primo Avatar. Ritroveremo i due protagonisti Jake Sully (sam Worthington) e Neytiri (zoe Saldana) ancora insieme e con figli al seguito, pronti ad eplorare lo sconfinato mondo di Pandora e ad affrontare nuovi conflitti con l'umanità. La coppia si troverà inoltre a fare i conti con i problemi coniugali legati all'educazione dei propri figli. Del cast fanno parte i nuovi arrivati Kate Winslet, Edie Falco, Michelle Yeoh e Vin Diesel che insieme a Sam Worthington e Zoe Saldana, raggiungono i protagonisti già visti nel primo film Stephen Lang, Sigourney Weaver, Joel David Moore, Matt Gerald e Giovanni Ribisi

Con: Sam Worthington, Zoe Saldaña, Sigourney Weaver, Kate Winslet, Stephen Lang, Cliff Curtis, Jemaine Clement, Joel David Moore, Cch Pounder, Edie Falco, Brendan Cowell, Matt Gerald, Jack Champion, Jamie Flatters, Britain Dalton, Trinity Bliss, Bailey Bass, Filip Geljo, Duane Evans Jr., Chloe Coleman, Ava Diakhaby, Keston John, Scarlett Fernandez, Jake Mc Lean, Jeremy Irwin, Johnny Alexander, Cj Jones

15/12/2022
PERFETTA ILLUSIONE

89 minuti

Genere: Dramma
Regia: Pappi Corsicato
Lingua: Italiano
Età: 6

Trama: Toni conduce con la moglie Paola una vita normale ma piena di entusiasmo e di passione. L’incontro casuale con la giovane e facoltosa Chiara riaccenderà in lui la voglia di riscattarsi e di realizzare il suo sogno segreto: diventare un artista. Le strade dei tre si intrecceranno in un pericoloso triangolo amoroso che cambierà per sempre il corso delle loro vite.

Con: Giuseppe Maggio, Margherita Vicario, Carolina Sala, Sandra Ceccarelli, Maurizio Donadoni, Giampiero Judica, Ivana Monti

21/12/2022
MASQUERADE

142 minuti

Genere: Commedia - Crime - Romance
Regia: Nicolas Bedos
Lingua: Italiano

Trama: Adrien, un attraente ballerino che ha dovuto lasciare la danza, spreca la sua giovinezza nell’ozio della Costa Azzurra, dove vive mantenuto da Martha, attempata ex star del cinema. Tutto cambia quando incontra la giovane e bellissima Margot ed è subito colpo di fulmine. Insieme, fantasticano su una vita migliore e mettono in piedi una truffa ai danni di un ricco imprenditore. In Masquerade nulla è come sembra.

Con: Isabelle Adjani, François Cluzet, James Wilby, Marine Vacth, Pierre Niney, Emmanuelle Devos, Laura Morante, Charles Berling, Nicolas Briançon, Christiane Millet, Ludovic Coutaud, Yann Lerat, Franck Neckebrock, Radostina Rogliano, Amini Cishugi, Philippe Enquin, Sophie Hardy, Zoé Fauconnet, Albert Goldberg, Geoffroy Boutan, Ary Gabison, Catherine Chevallier, Charlie Nelson, Daniel Hanssens, Ava Quentin Dekic, Magali Bonat, Xavier Thiam, Arturo Giusi, Marie Zabukovec, Philippe Uchan, Bruno Raffaelli, Eric Marcel, Elie Kaempfen, Louise Ribiere

22/12/2022
LE OTTO MONTAGNE

147 minuti

Genere: Dramma
Regia: Felix Van Groeningen, Charlotte Vandermeersch
Lingua: Italiano

Trama: Una storia di amicizia, di padri e di figli e delle scelte che facciamo nella vita che ci viene data, sullo sfondo delle montagne che dobbiamo scalare fisicamente e psicologicamente. Una storia universale sull’inesorabile ricerca del conoscere sé stessi e al contempo di essere fedeli agli altri

Con: Luca Marinelli, Alessandro Borghi, Filippo Timi, Elena Lietti, Elisabetta Mazzullo, Lupo Barbiero, Cristiano Sassella, Surakshya Panta, Gualtiero Burzi, Elisa Zanotto

22/12/2022
THE FABELMANS

151 minuti

Genere: Commedia - Dramma
Regia: Steven Spielberg
Lingua: Italiano

Trama: The Fabelmans, uno spaccato intenso e personale dell’infanzia americana del xx secolo, è il racconto di formazione di un giovane che scopre uno sconvolgente segreto di famiglia e un’esplorazione del potere dei film nell’aiutarci a vedere la verità sull’altro e su noi stessi. The Fabelmans, diretto e scritto da Steven Spielberg (in collaborazione con il Premio Pulitzer Tony Kushner), racconta la storia di Sammy, un sedicenne cresciuto nell'arizona del secondo dopoguerra che scopre la magia e il potere salvifico del cinema. Il regista, in questo film estrematemene personale ed ironico, mette in scena gli anni della sua giovinezza e gli eventi che lo hanno condotto all’amore per la Settima Arte. Una confessione privata, viaggio nel mondo dei sogni, una dichiarazione di amore del cinema, il film che raccoglie tutti gli altri del regista. Cinema caleidoscopico: potere del senso di meraviglia

Con: Gabriel La Belle, Michelle Williams, Paul Dano, Seth Rogen, Judd Hirsch, Julia Butters, Jeannie Berlin, Robin Bartlett, Keeley Karsten, Sophia Kopera, Mateo Zoryon Francis De Ford, Birdie Borria, Alina Brace

23/12/2022
LIVING

102 minuti

Genere: Dramma
Regia: Oliver Hermanus
Lingua: Italiano

Trama: Il film, sceneggiato dal Premio Nobel Kazuo Ishiguro e remake del film di Akira Kurosawa Vivere (ikiru), a sua volta ispirato alla novella di Lev Tolstoj La morte di Ivan Il'ič, è una metafora che da un caso individuale si estende all’universale. è la storia di Mr. Williams, un uomo comune che, nella Londra degli anni ’50 e dopo anni di routine, decide di trasformare la sua vita monotona in qualcosa di meraviglioso ed inaspettato. Living racconta il processo di riconquista della bellezza e l’importanza delle piccole cose. Tra scartoffie burocratiche, cene imbarazzanti, bombette ed ombrelli, un immaginario perduto prende vita sul grande schermo e ci regala un nuovo classico senza tempo con un finale poetico. Bill Nighy (love Actually - L'amore davvero, Marigold Hotel) offre a Mr. Williams tutto l'aplomb british d'antan. La regia, avvolgente e raffinata, esplode in un affresco esistenziale, straziante e pieno di vita. Potente come un soffio vitale, è un film di contagiosa umanità in cui convivono emozione e rigore, realismo e simbolismo, lirismo e sarcasmo, dove le cose non dette e i piccoli gesti riescono a lasciare segni del nostro passaggio senza mai dimenticare la tipica ironia britannica e la notevole eleganza. Un’opera profonda, riconciliante ed appassionata

Con: Bill Nighy, Aimee Lou Wood, Alex Sharp, Tom Burke, Adrian Rawlins, Oliver Chris, Michael Cochrane, Zoe Boyle

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.